mercoledì 22 gennaio 2014

Esclusiva "IL CALCIO ALBANESE": intervista a Fation Sefa, stella del Besa del Kavaje

Abbiamo contattato in esclusiva Fation Sefa, trascinatore del Besa Kavaje e al centro di tantissime voci di mercato.

1) La prima domanda non può che essere sulle voci di mercato che girano intorno al tuo nome. Puoi farci luce su questa situazione? Rinnoverai con il Besa o andrai via?

La situazione è questa. Io ho un contratto con il Besa fino a Giugno, ma allo stesso tempo le voci di mercato che mi riguardano sono vere. Sto parlando con una squadra austriaca (Athletik Wolfsberger, ma non siamo sicuri, ndr) e anche il mio presidente è in trattativa con loro. Credo che entro questa settimana si potrà definire il tutto.

2) Con 6 gol in 15 partite sei stato la punta di diamante del Besa Kavaje in questa prima parte di stagione. Se come sembra dovessi partire, pensi che i tuoi compagni riusciranno a salvarsi?

A tutta voce dico si. Nel Besa non c'è solamente Fation Sefa. Qui non c'è invidia, il gruppo è posto sempre prima di tutto. Questo è il segreto del successo del Besa e questo garantirà anche quest'anno la permanenza nella massima divisione. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i miei compagni e tutto lo staff.

3) Hai un gran curriculum alle spalle e soprattutto grande esperienza nel campionato albanese. Qual è il giocatore più forte che hai affrontato e qual è invece il più forte con cui hai mai giocato?

Ho avuto difficoltà in quasi tutti i match, perché nella maggior parte delle partite ho sempre avuto su di me una doppia marcatura. Ma tolto ciò penso che Erjon Dushku sia il difensore più completo, anche se in varie occasioni sono riuscito a fare gol contro di lui. Per quanto riguarda il mio partner ideale dico Sokol Cikalleshi (Kukesi), con lui mi sono trovato a meraviglia nonostante il poco tempo trascorso da compagni di squadra. Abbiamo fatto molte follie in campo (ride, ndr).

4) Hai giocato a livelli altissimi nelle ultime stagioni. Considerando che la nazionale ha problemi nel trovare attaccanti, hai mai pensato ad una possibile chiamata di De Biasi?

Non ci penso più da quando non stato considerato nel 2010, il mio anno migliore in cui realizzai 13 reti e vinsi il titolo con la Dinamo Tirana. Comunque sia questo non mi innervosisce, anzi mi da coraggio e mi spinge a migliorarmi sempre di più.

5) Hai citato la stagione 2009/2010, la tua migliore nel complesso. Cosa ci puoi raccontare di quell'annata?

E' stata una delle più belle annate che io abbia mai trascorso. In quella stagione non conoscevamo rivali ed io ero veramente in forma. Ma ora mi sento più forte grazie all'esperienza che ho maturato con il passare degli anni e alla mia personalità.

6) Quali sono gli obiettivi di Fation Sefa per il 2014?

Gli obiettivi... Da giocatore del Besa Kavaje ho come obiettivo la permanenza della mia squadra tra le grandi d'Albania. E sicuramente questa cosa accadrà.

7) E parlando da ex giocatore del Besa quali obiettivi ti prefiggeresti?

Un'esperienza fuori nazione penso che riassuma tutti gli obiettivi, almeno nel mio caso è così.

8) Ultima domanda: quali saranno le prime tre classificate a fine campionato?

Questa è facile (ride, ndr). In ordine Skenderbeu, Teuta e Kukesi.

Grazie ancora per il tempo che ci hai concesso Fation. Ti auguro il meglio, perché te lo meriti per davvero.

I ringraziamenti vanno tutti a te, spero che un giorno diventerai un giornalista di fama mondiale perché non sarebbe affatto male per l'Albania. Ti ringrazio ancora Enxhi, un grosso in bocca al lupo per tutto.

(Ho voluto pubblicare questo ultimo pezzo non per vantarmi di chissà che cosa, ma solo per farvi capire la grandezza a 360 gradi di Fation Sefa, campione sia dentro che fuori dal campo. Giocatori come lui devono essere posti come modello per tutti i ragazzi che un giorno sognano di calcare grandi palcoscenici. Grazie ancora Fation.)







Reazioni: