domenica 2 febbraio 2014

Saturday Superliga: pareggio fotocopia per Partizani e Tirana, a Kavaje succede l'incredibile

Kastrioti Kruje - Tirana 0-0

Kastrioti e Tirana si spartiscono la posta in palio, in un pareggio dal sapore di sconfitta per entrambe. La classifica infatti parla chiaro, un punto non serve a nessuno, specie per il Tirana che continua ad essere ultimo con tredici punti. 
Se la partita si fosse decisa ai punti però, gli ospiti avrebbero chiaramente vinto e meritato di vincere. La squadra di Magani ha disputato una grande partita, in particolare nel secondo tempo quando le differenze di condizioni fisiche delle due squadre sono balzate agli occhi di tutti. L' ottimo lavoro di preparazione svolto in tutto il mese di Gennaio ha dato i propri frutti. Peccato per la traversa pazzesca colpita da Mario Morina in semi-rovesciata al 60', che avrebbe chiaramente meritato miglior sorte. Troppo poco invece il Kastrioti. La squadra è stata rinforzata (Popovic, Bratic, Manuka) ma in campo i risultati non si vedono. Considerando tutto questo quindi, Popovic e compagni saranno sicuramente più contenti rispetto al Tirana del punto conquistato. Ciò però non cambia le carte in tavola, perché questo zero a zero é importante solo per le dirette concorrenti alla salvezza di Kastrioti e Tirana.


Kastrioti (4-4-2): Kukrika - Caca - Xhafa - Turdiu - Da Silva - Cela - Daja - Bratic - Manuka - Popovic - Malindi

Tirana (4-4-2): Lika - Vrapi - Muça - Kerçiku - Pashaj - Taku - Karabeci - Korreshi - Kahata - Cota - Morina





Besa Kavaje - Laçi 2-2 (Sefa 82' Muriqi 92' / Cela 28' Brkic 66')

Pazzesco a Kavaje. Pareggio ricco di emozioni e di infinite contestazioni, da entrambe le parti. Il migliore in campo questa volta non è stato nessuno dei giocatori, bensì l'arbitro Enea Jorgji, che ha rovinato una partita bellissima. Ma andiamo con ordine. 
Il Laçi nonostante l'assenza di Vucaj è voglioso di tre punti. La squadra di Nica gioca i primi due-terzi di gara in maniera quasi perfetta. Cela nel primo tempo e Brkic nel secondo portano gli ospiti addirittura al doppio vantaggio. Partita chiusa? Macchè. Dopo appena 60 secondi dal secondo gol ospite inizia lo show di Jorgji. Danaj atterra Berisha in area, secondo giallo per il difensore e calcio di rigore per il Besa. Fin qui tutto ok. Dal dischetto Sefa spiazza Llani, ma l'arbitro clamorosamente fischia una punizione per il Laçi e ammonisce Sefa. Sembra uno scherzo ma non è così. Jorgji spiega il tutto dicendo che un giocatore del Besa è entrato in area durante la battuta del rigore, e quindi per lui è calcio di punizione per gli avversari. Non è finita qui. Al 82' altro rigore e altra espulsione contro il Laçi, la rete di Sefa questa volta è valida. Minuti di recupero. Mischia clamorosa in area del Laçi, Berisha perde il controllo del pallone e commette un netto fallo ai danni di Tanushi, l'arbitro non fischia e sullo sviluppo dell'azione Muriqi realizza il 2-2. Questa volta è il Laçi a reclamare, ma Jorgji non ne vuole sapere. Termina così in pareggio, ma il grave errore tecnico di Enea Jorgji sul primo rigore di Sefa potrebbe far sì che la partita si ripeta.

Besa (4-2-3-1): Bejte - Hoxha - Fejzullau - Haliti - Ramadanaj - Mustafa - Deliallisi - Berisha - Mancaku - Dita - F.Sefa

Laçi (4-4-2): Llani - Cela - Sefgjini - Ofoye - Dani - Adeniyi - Owoje - Veliaj - Nimani - Brkic - Tanushi








Partizani Tirana - Kukesi 0-0

Tanto fumo e niente arrosto per il big match della 17esima giornata tra Partizani e Kukesi. Le aspettative erano tante, viste le grandi campagne acquisti effettuate da entrambe le squadre. Il risultato e nel complesso la partita però hanno deluso tutti. La paura di ripartire con la seconda sconfitta stagionale ha prevalso in entrambi gli allenatori, e il zero a zero finale ne è la testimonianza. Le squadre si sono divise un tempo a testa. Nel primo, il Kukesi ha provato in tutti i modi a fare la partita, creando almeno tre azioni pericolose con Boya, Izuchukwuka e Cikalleshi. Nel secondo tempo invece il Partizani Tirana ha cambiato marcia, provando con Saçer e Dunkoviç a rendersi pericoloso, ma a nulla è serivito. Un brutto 0-0, utile solo allo Skenderbeu che vincendo oggi contro il Vllaznia si porterebbe a +9 dai rossi di Tirana. E per il Partizani tra sette giorni c'è il derby con il Tirana, non una partita qualsiasi...

Partizani (4-2-3-1): Hoxha - Krasniqi - Rrahmani - G.Krasniqi - Ibrahimi - Demiri - Antanasjevic - Hyshmeri - Mazrekaj - Dunkovic - Saçer

Kukesi (4-2-4): Halili - Shameti - Dikanovic - Malota - Hallaçi - Musolli - Uche - Progni - Cikalleshi - Boya - Izuchukwuka





Reazioni: