mercoledì 13 aprile 2016

Lo sfogo di AgostinellI: "In questi giorni sono stato massacrato"

Questo lo sfogo di ieri di Andrea Agostinelli in conferenza stampa:

<< Prima di tutto voglio dire che negli ultimi due giorni la mia persona è stata massacrata. Vorrei sapere l'origine di questo attacco nei miei confronti, che ormai mi accompagna da quando sono arrivato sulla panchina del Partizani: non so se è diretto a me personalmente o a tutta la squadra, ma in 40 anni di esperienza in campo e in panchina sono stato sempre sincero e schietto quando mi sono accorto che qualcosa non andava. L'obiettivo del Partizani, fin dal mio primo giorno qui, era quello di lottare per il titolo, e nonostante sapessimo che non sarebbe stato facile siamo ancora in gioco. Poi mi è stato chiesto di riportare i tifosi allo stadio, perché c'era molta delusione intorno alla squadra, e di riorganizzare completamente il gruppo dei giocatori dove ho trovato molti "intoccabili". Spero e penso di aver migliorato entrambe le situazioni. Non ci sono più intoccabili, tutti si adattano alle mie regole. 
Se avessimo segnato il rigore contro lo Skenderbeu saremmo la squadra che ha totalizzato più punti dal mio arrivo, 23 contro i 21 di adesso. Nessuno ha mai scritto che sono l'unico tecnico, da Gennaio a oggi, a non aver perso neanche una partita. Inoltre, ho sentito che la mia sostituzione contro il Flamurtarti Torassa-Kalari ha provocato un dramma tra tifosi e non. Di questioni tecniche rispondo solo al presidente Demi e ai dirigenti della società. 
Il nostro piano prevede di tenere in vita il discorso scudetto fino allo scontro diretto di Korçe contro lo Skenderbeu. Per la prossima stagione si vedrà, il presidente sa che sono disponibile a continuare questo progetto insieme a lui. Infine, voglio concludere con il capitolo riguardante la partita contro il Terbuni Puke. Sono stato il primo a dire che abbiamo disputato una partita vergognosa, e che come punizione avremmo dovuto almeno passare una settimana in ritiro a Puke. Accetto le critiche, ma quando vengono fatte per danneggiare la mia immagine no. Non bisogna prendere singolarmente Agostinelli o i giocatori ma parlare di società e tifosi, perché tutti noi un giorno andremo via. >>


Reazioni: