Mercato rivoluzionato: potrebbe chiudere a dicembre

Mercato rivoluzionato: potrebbe chiudere a dicembre

Bozza di intesa tra la Fifa e le Leghe per creare una “finestra” di quattro mesi dalla fine dei campionati

Un’unica finestra di mercato lunga 4 mesi, da cominciare appena finirà l’attuale stagione sportiva. È una delle idee della Fifa, da attuare nel caso in cui, proprio allo scopo di terminare l’annata, si andasse avanti giocare oltre il 30 giugno. In sostanza, nell’ipotesi che per il 31 luglio si completassero tutte le competizioni, la campagna trasferimenti scatterebbe da inizio agosto per concludersi a fine novembre. In questo modo verrebbe rispettato il tetto delle 16 settimane di mercato, che, attualmente sono suddivise tra le 12 del periodo estivo e le 4 di gennaio.

Chiaro che finendo a novembre – o a dicembre, se il mercato dovesse cominciare a settembre – non avrebbe senso mantenere una finestra invernale. Evidentemente ci sarebbe il problema di gestire i trasferimenti a stagione in corso, ma accade già adesso tra agosto e gennaio. E, in ogni caso, se accolta, questa scelta permetterebbe ai club di dare sostegno ai propri conti attraverso il mercato, come accade normalmente, facendo circolare denaro proprio nel momento in cui c’è necessità di ripartite ed evitando di concentrare tutto in poche settimane.

Chiamatelo “Ciro” Mertens, l’uomo che colleziona record con il Napoli

Chiamatelo

Dal primato di gol a quello di presenze in Champions: l’attaccante belga, alla sua settima stagione in azzurro, sta lasciando un segno indelebile nella storia del club

NAPOLI – Sono passati sette anni dal giorno in cui Dries Mertens, che occupava un posto di primo piano all’interno nella formazione del PSV, decise di approdare al Napoli, acquistato per nove milioni e mezzo di euro.

Nel luglio del 2013 il giovane talento belga viene presentato nel corso di una conferenza stampa in Val di Sole, ma nessuno avrebbe ipotizzato che potesse diventare uno dei leader indiscussi della squadra, oltre che vero beniamino della tifoseria azzurra. L’esordio arriva alla prima gara utile, il 25 agosto contro il Bologna: al 71′, il belga subentra ad Hamsik. Un passaggio di testimone tra i due, che trova ulteriori conferme quando Mertens, nel match contro il Barcellona, sigla la rete numero 121, raggiungendo proprio lo slovacco al primo posto nella classifica dei migliori marcatori all-time con la maglia del Napoli.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Napoli replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Coronavirus, il Pescara rinvia la tournée estiva in Canada

Coronavirus, il Pescara rinvia la tournée estiva in Canada

Il club abruzzese avrebbe dovuto giocare oltreoceano il prossimo giugno

PESCARA – Il Pescara ha deciso di rinviare la tournée estiva in Canada a causa della pandemia Coronavirus. La squadra abruzzese, infatti, avrebbe dovuto giocare un ciclo di amichevoli oltreoceano nel prossimo mese di giugno. Questo il comunicato ufficiale del club biancazzurro: “La Delfino Pescara 1936, visto lo stato di emergenza COVID-19 e in linea con le disposizioni contenute nel Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm 11/3/2020), comunica il rinvio del viaggio in Canada della prima squadra #BiancAzzurra programmato per il mese di giugno 2020“.

Sticchi Damiani: “La Serie A può riprendere anche dopo l’estate”

Sticchi Damiani:

Il presidente del Lecce: “Riprenderemo solo quando la salute pubblica non sarà a rischio. Cristallizzare la classifica? No, sarebbe ingiusto, con un po’ di tempo arriveranno i verdetti del campo”

LECCE – “Il calcio non è solo un gioco, ma un comparto con una capacità contributiva fondamentale per la sussistenza del Paese“. Lo ha spiegato il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani che, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha rivelato anche quando il campionato potrà riprendere dopo lo stop causa coronavirus. “Riprenderemo solo quando la salute pubblica non sará a rischio. Sospendere gli allenamenti è scelta auto-responsabile – ha ammesso -, ma non è reato programmare la ripartenza.

Dobbiamo darci una data che poi potrà anche essere protratta, e i presidenti lavorano in questo senso: vogliamo farci trovare pronti senza fingere che esista una reale problematica. Cristallizzare la classifica in caso di campionato non concluso? No, sarebbe ingiusto sul piano sportivo. Appena si calmeranno le acque finiremo il campionato, con uno sforzo sui tempi arriveranno il verdetto del campo”. Sulla possibile data: “Non deve esserci un termine ultimo. Per assurdo si potrebbe riprendere anche dopo l’estate, comprimendo le gare della stagione 2020/21 è la chiosa di Sticchi Damiani.

SARRI RITROVA WILLIAN ALLA JUVE: IL BRASILIANO PROSSIMO COLPO A ZERO DI PARATICI?

willian sarri juve

Il prossimo colpo a costo zero della Juve potrebbe essere il brasiliano Willian, 32 anni la prossima estate. Il brasiliano ha collezionato fin qui 31 presenze in stagione con la maglia del Chelsea, timbrando il cartellino 5 volte e mettendo insieme anche 5 assist. Predilige partire da attaccante esterno destro, ma no disdegna il ruolo di esterno offensivo sinistro e all’occorrenza quello di trequartista. È per questo che Maurizio Sarri, che lo ha già allenato a Londra, potrebbe riaverlo a disposizione anche nella sua esperienza alla Juventus.

In scadenza di contratto a giugno prossimo, Willian non ha fin qui trovato l’intesa con il Chelsea per il prolungamento e dal 1° febbraio è sostanzialmente libero di accordarsi con una nuova società per la stagione 2020-2021 senza dover passare dall’attuale club. Come riportano i tabloid inglesi, il fatto che i Blues si siano cautelati prelevando Ziyech dall’Ajax, significa che il tempo di Willian a Londra sia finito. La Juve ha lavorato di soppiatto, complice anche l’assenza di concorrenza, perché il Barcellona che si era interessato due estati fa al brasiliano, si è ritirato dopo il no del Chelsea a 70 milioni cash.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Chelsea replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

CALCIOMERCATO JUVENTUS: PER IL DOPO RONALDO C’È IL “NUOVO NEYMAR”

calciomercato juventus kaio jorge nuovo neymar

È duello di calciomercato tra Juventus e Real Madrid per Kaio Jorge, giovane attaccante brasiliano del Santos che in Brasile è considerato il “nuovo Neymar”. Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi, giungono conferme da El Mundo Deportivo sull’interesse bianconero per il 18enne che è fresco di gol al debutto con la prima squadra in Copa Libertadores. Alto 1,76 m, Kaio Jorge è dotato di una grande tecnica, ma si fa rispettare anche nel gioco aereo. In 10 presenze con la nazionale brasiliana Under 17, il classe 2002 ha messo a segno ben 6 reti.

Con un contratto in scadenza a dicembre 2021, Kaio Jorge ha una clausola rescissoria da 50 milioni di euro, sotto della quale il Santos non vuole scendere. La Juventus sa bene, però, di avere un attacco avanti con la carta d’identità. Cristiano Ronaldo, 36 anni, non può essere eterno e Gonzalo Higuain (33 anni a dicembre) sembra essere in calo atletico. L’interesse per il baby bomber del Santos rientra nella strategia di Agnelli che vuole assicurarsi i migliori prima che arrivino a costare 200 milioni diventando sostanzialmente inarrivabili.

NIKE, LE MAGLIE DEL BARCELLONA 2019/20

Attenzione però, da questa stagione potrebbe non essere più così: Nike ha rivoluzionato le maglie del Barcellona 2019 2020, ispirandosi alla storica maglia dei Vatreni.

Maglie Barcellona 2019 2020 | La divisa home

blaugrana indosseranno una divisa a scacchi, dal design del tutto innovativo, ispirato alla conformazione del quartiere Eixample di Barcellona (come la divisa away 2018/19). I suoi abitanti sono riconosciuti come elementi fondamentali del futuro della città, una zona del capoluogo catalano in cui la parola d’ordine è “creatività”. Guarda caso il vocabolo preferito di Messi e compagni anche sul campo.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Barcellona replica
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

LA SVOLTA DI SARRI: ADDIO TREQUARTISTA, SI VA AVANTI SOLO COL TRIDENTE

sarri svolta tridente

Nelle ultime settimane Maurizio Sarri e il suo staff hanno preso alcune decisioni nette e decise per il finale di stagione, sia a livello di modulo sia di ruoli dei singoli. Il trequartista è stato definitivamente accantonato, vuoi per risultati non in linea con le aspettative vuoi per via delle caratteristiche dei giocatori utilizzati nel ruolo, con i quali li mister si è confrontato. Insomma, si andrà avanti stabilmente con il 4-3-3 modulo al quale Sarri era tornato con il rientro di Douglas Costa e che si può comunque applicare tramite altri elementi dell’attuale rosa.

Dagli ultimi allenamenti, infatti, sono emerse chiaramente alcune scelte, dalle quali non ci sarà il tempo di tornare indietro. Ramsey non può fare e non farà più il rifinitore, ma giocherà come da confronto con il mister, da mezzala destra alternandosi con Bentancur e il rientrante Khedira, mentre sul centrosinistra sarà ballottaggio tra Matuidi e Rabiot. Abbandonato l’esperimento trequartista, Bernardeschi non giocherà più nemmeno da mezzala: Sarri lo sta ora provando solo da attaccante esterno (prevalentemente destro). L’ex viola si alternerà sostanzialmente con Cuadrado, ormai ex terzino e attaccante destro titolare del tridente.

Sarri lascia Dybala libero come Hazard

Con il colombiano giocherà stabilmente Cristiano Ronaldo, mentre Dybala è in netto vantaggio su Higuain. La Joya sta sostanzialmente facendo il tuttocampista, il ruolo che aveva cucito per lui Allegri: libero di svariare e inventare, il numero 10 può così lasciare spazi anche per gli inserimenti delle mezzali. Il Pipa, invece, sarà impiegato quando ci sarà la necessità di dare più profondità all’azione e rimepire meglio l’area di rigore.

In difesa, invece, Danilo e De Sciglio si giocheranno sempre una maglia a destra, con l’ex Milan che all’occorrenza può dare il cambio ad Alex Sandro a sinistra. Al centro della difesa, per ora Bonucci e de Ligt rimangono i favoriti, ma appena Chiellini sarà al top, inevitabilmente l’olandese scenderà di gerarchie. A Rugani non resterà che aspettare e sperare.

NIKE PRESENTA LE NUOVE MAGLIE DEL PSG 2019/2020

Fresca del nuovo accordo siglato fino al 2032, Nike Football lancia le nuove maglie del PSG per la stagione 2019 2020, probabilmente tra le divise più attese del panorama mondiale vista l’importanza del club parigino per il brand di Beaverton.

Dopo i leak ripetutamente visti negli ultimi tempi è finalmente arrivato il giorno della presentazione della maglia di casa, lanciata stamattina sul profilo IG @nikefootball, pochi giorni dopo gli eventi organizzati da Nike e Jordan proprio nella capitale francese.

Anche in questa occasione, è chiara la volontà di rivolgersi sia al pubblico del calcio maschile, sia a quello femminile, forte della risonanza del Mondiale in corso e della crescita esponenziale che sta avendo in termini prima di tutto sportivi, ma anche di marketing.

Maglie PSG 2019 2020 | Estetica

La maglia home del Paris Saint-Germain per la prossima stagione ritorna ad adottare uno stile più lineare e classico rispetto agli ultimi anni. Seppur il tipico “Midnight navy” fa da padrone per la quasi totalità del busto, questa volta i dettagli sono ben evidenti grazie ad una buona presenza del bianco sulla la fascia verticale posta al centro, abbinato al rosso che completa i colori tradizionali del club.

Il template è ovviamente il rinomato Vaporknit 2018, con un particolare taglio frontale per la scollatura ed una fascetta sul retro, in questa occasione interamente rossa, che spezza il layout superiore dedicato alle spalle ed alle maniche, interamente blu.

Un altro dettaglio da non trascurare è sicuramente il cambio del jersey sponsor dopo sei stagioni. Fly Emirates infatti viene sostituito da Accor Live Limitless, colosso francese nel mercato alberghiero e dei servizi.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia paris saint germain
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

RUGANI: ULTIMA STAGIONE ALLA JUVENTUS, SARÀ LA PROSSIMA PLUSVALENZA?

rugani ultima stagione juventus

Daniele Rugani lascerà con ogni probabilità la Juventus al termine di questa stagione secondo calciomercato.com. Tutti gli indizi portano verso il divorzio tra il 25enne centrale toscano e il club bianconero. Nemmeno l’arrivo del suo mentore Maurizio Sarri, che lo ha allenato all’Empoli, è bastato per far ottenere al calciatore i gradi di titolare alla quinta stagione in bianconero. Fin qui Rugani ha collezionato solo 6 presenze tra campionato e coppe, con un totale di 540 minuti giocati. Per giunta, il centrale di Sesto di Moriano, è stato vicino alla cessione in due sessioni consecutive di mercato, ma solo gli infortuni dei compagni di reparto hanno scongiurato questa evenienza.

Rugani già vicino alla cessione quest’anno

Prima l’infortunio ai legamenti di Giorgio Chiellini in estate, poi lo stesso ko occorso a Merih Demiral in inverno, hanno evitato a Rugani di fare le valigie o comunque di essere escluso dalla lista Uefa per la Champions League. Al termine di questa stagione, però, la resa dei conti sarà inevitabile e le scelte della Juventus sono già delineate. Leonardo Bonucci è intoccabile, Matthijs de Ligt idem, Merih Demiral rientrerà dal lungo infortunio e capitan Chiellini ha praticamente già prolungato per un altro anno. Troppi centrali per Sarri, che ne ritiene sufficienti addirittura tre, se si vanno a conteggiare le presenze dei difensori bianconeri anche nei periodi di emergenza.