Malinovskyi il freddo ha scaldato il Gasp e ora lancia la volata

Da “riserva di lusso”, punta a diventare un titolare. Segnali positivi dopo lo stop: motivato e tirato a lucido, adesso l’ucraino scalpita

Lucido, se vogliamo freddo (da buon ucraino), ma anche caldo. Come il suo piede, “il più forte d’Ucraina”: così l’ha definito Gollini commentando ieri un post dell’Atalanta, che con un video ha ricordato la prodezza contro il Verona del 7 dicembre scorso. Hateboer sulla destra, palla al centro, un solo stop prima della legnata all’incrocio dal limite dell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *