Sticchi Damiani: “La Serie A può riprendere anche dopo l’estate”

Sticchi Damiani:

Il presidente del Lecce: “Riprenderemo solo quando la salute pubblica non sarà a rischio. Cristallizzare la classifica? No, sarebbe ingiusto, con un po’ di tempo arriveranno i verdetti del campo”

LECCE – “Il calcio non è solo un gioco, ma un comparto con una capacità contributiva fondamentale per la sussistenza del Paese“. Lo ha spiegato il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani che, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha rivelato anche quando il campionato potrà riprendere dopo lo stop causa coronavirus. “Riprenderemo solo quando la salute pubblica non sará a rischio. Sospendere gli allenamenti è scelta auto-responsabile – ha ammesso -, ma non è reato programmare la ripartenza.

Dobbiamo darci una data che poi potrà anche essere protratta, e i presidenti lavorano in questo senso: vogliamo farci trovare pronti senza fingere che esista una reale problematica. Cristallizzare la classifica in caso di campionato non concluso? No, sarebbe ingiusto sul piano sportivo. Appena si calmeranno le acque finiremo il campionato, con uno sforzo sui tempi arriveranno il verdetto del campo”. Sulla possibile data: “Non deve esserci un termine ultimo. Per assurdo si potrebbe riprendere anche dopo l’estate, comprimendo le gare della stagione 2020/21 è la chiosa di Sticchi Damiani.

Demme, allenamento in terrazza. I tifosi apprezzano: “Si nu mostr!”

Demme, allenamento in terrazza. I tifosi apprezzano:

Sull’account Instagram del Napoli è stato pubblicato un video con alcuni esercizi svolti dal tedesco: numerosi i commenti di approvazione dei sostenitori azzurri

NAPOLI – Nonostante lo stop del campionato e, di conseguenza, degli allenamenti, le squadre di Serie A non hanno alcuna intenzione di fermarsi. In casa Napoli, in particolare, i giocatori stanno pubblicando quotidianamente dei video in cui sono ripresi nel momento in cui si tengono in forma all’interno delle proprie abitazioni o, al massimo, in terrazza. Diego Demme, dopo gli esercizi svolti in compagnia del cane, si è reso protagonista di una nuova sessione di ‘workout’, le cui immagini sono state prontamente pubblicate dal Napoli sul proprio account Instagram“Allenamento quotidiano di Diego ‘Van’ Demme”, chiamando in causa Jean-Claude Van Damme, noto attore ed esperto di arti marziali. Sotto al video, una pioggia di commenti dei tifosi azzurri, che hanno usato, nei confronti del tedesco, espressioni di approvazione per il lavoro che sta svolgendo da solo: “Troppo forte”, ‘Vai Diego”, “Bestia”, fino ad arrivare a “Si nu mostr”, “Si nu lion”. L’ex capitano del Lipsia starà anche trascorrendo questo periodo di quarantena in solitaria, ma può, indubbiamente, contare sul sostegno della sua nuova gente.

SARRI RITROVA WILLIAN ALLA JUVE: IL BRASILIANO PROSSIMO COLPO A ZERO DI PARATICI?

willian sarri juve

Il prossimo colpo a costo zero della Juve potrebbe essere il brasiliano Willian, 32 anni la prossima estate. Il brasiliano ha collezionato fin qui 31 presenze in stagione con la maglia del Chelsea, timbrando il cartellino 5 volte e mettendo insieme anche 5 assist. Predilige partire da attaccante esterno destro, ma no disdegna il ruolo di esterno offensivo sinistro e all’occorrenza quello di trequartista. È per questo che Maurizio Sarri, che lo ha già allenato a Londra, potrebbe riaverlo a disposizione anche nella sua esperienza alla Juventus.

In scadenza di contratto a giugno prossimo, Willian non ha fin qui trovato l’intesa con il Chelsea per il prolungamento e dal 1° febbraio è sostanzialmente libero di accordarsi con una nuova società per la stagione 2020-2021 senza dover passare dall’attuale club. Come riportano i tabloid inglesi, il fatto che i Blues si siano cautelati prelevando Ziyech dall’Ajax, significa che il tempo di Willian a Londra sia finito. La Juve ha lavorato di soppiatto, complice anche l’assenza di concorrenza, perché il Barcellona che si era interessato due estati fa al brasiliano, si è ritirato dopo il no del Chelsea a 70 milioni cash.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Chelsea replica personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

CALCIOMERCATO JUVENTUS: MISSIONE BRASILIANA PER UN ATTACCANTE

calciomercato juventus kaio jorge

Gli 007 della Juventus molto attivi nel calciomercato sudamericano. Lo riferisce oggi il Corriere dello Sport, secondo cui i campioni d’Italia sarebbero stati impressionati dal talento di Kaio Jorge Pinto Ramos. Si tratta di un centravanti classe 2002 attualmente sotto contratto con il Santos e che si è messo in mostra nel Mondiale Under 17 vinto dal Brasile grazie anche alle 5 reti messe a segno dall’attaccante. Dopo aver già esordito nel massimo campionato brasiliano nella passata stagione, secondo gli addetti ai lavori questo sarà l’anno della consacrazione per Kaio Jorge.

Calciomercato Juventus: le mani sul “nuovo Firmino”

Il Santos ha sin da subito intuito che il ragazzo avrebbe avuto un futuro radioso (viene definito “il nuovo Firmino”), tanto da blindarlo con una clausola rescissoria da 50 milioni di euro. La Juventus ha già ricevuto ottime relazioni dai propri osservatori ed è pronta ad anticipare la concorrenza. Nella speranza che il club che detiene il cartellino di Kaio Jorge sia magari disponibile a trattare sulla base di cifre inferiori.

ZIDANE AI FERRI CORTI COL REAL MADRID: SARÀ LUI IL DOPO SARRI ALLA JUVENTUS?

zidane real sarri juventus

Nonostante la vittoria nel Clasico contro il Barcellona, acque agitate al Real Madrid tra Zinedine Zidane e il presidente Florentino Perez. Tra il tecnico e il patron dei Blancos i rapporti non sono mai stati così tesi e sembra che il club madri dista si sia già mosso contattando Mauricio Pochettino. Per ora si tratta di un’ipotesi che rimane in piedi per l’estate, ma non è da escludere che se la situazione precipitasse (i risultati sono ottimi e non c’entrano nulla) il cambio di allenatore possa essere anticipato. Ovviamente, prima Pochettino dovrebbe liberarsi dal Tottenham, con cui è ancora sotto contratto, e non sarà facile.

Zidane alla Juventus e Pochettino al Real?

Sta di fatto che le notizie provenienti da Spagna e Inghilterra hanno fatto drizzare le antenne ad Andrea Agnelli. Prima ancora di contattare Pep Guardiola, il preferito del presidente della Juventus era proprio Zidane. A marzo 2019 c’era stato un contatto, ma la parola data dal francese a Perez ha impedito il grande ritorno di Zizou a Torino. Ora, però, sembra che si possano ricreare le condizioni favorevoli, anche se dipenderà tutto dai risultati ottenuti da Maurizio Sarri. Il tecnico ex Napoli e Chelsea si giocherà praticamente la stagione con Inter e Lione a porte chiuse. Il campionato per la Juve è un obbligo, la Champions un sogno, ma contro questo modesto Lione i bianconeri devono passare il turno. Intanto, oltre al fantasma di Guardiola, sul capo di Sarri comincia ad aleggiare anche quello di Zidane.

ZIDANE ALLA JUVENTUS? AGNELLI HA PRONTO IL CONTRATTO PER IL FRANCESE

zidane juventus contratto

La Juventus è al lavoro per il ritorno a Torino di Zinedine Zidane: dopo le voci dei giorni scorsi provenienti dalla Spagna, oggi sono i tabloid britannici a confermare le indiscrezioni. Le recenti frizioni tra il tecnico del Real Madrid e il presidente Florentino Perez hanno nuovamente alzato le quotazioni del francese per il futuro della panchina bianconera. Dopo aver giocato con la maglia della Juve tra il 1996 e il 2001, dunque, Zizou potrebbe rientrare a Torino da allenatore. Già nel recente passato Zidane è stato vicino alla firma con la Vecchia Signora, ma il richiamo di Perez ha convinto l’ex pallone d’oro a ritornare sulla panchina su cui ha frantumato ogni record.

Dopo un primo periodo di tranquillità, però, Zidane avrebbe ricominciato a litigare con il presidente dei Blancos e c’è chi dice che addirittura il divorzio potrebbe consumarsi prima del termine della stagione. Il Real avrebbe a tal proposito contattato Mauricio Pochettino, che rimane in pole position per la prossima stagione. L’attuale tecnico delle Merengues ha un contratto valido fino al 2022, ma in caso di rottura si cercherà la soluzioni che accontenti tutti.

Zidane supera Guardiola per la panchina della Juventus

Andrea Agnelli resta alla finestra e secondo il Daily Mail tiene pronto un contratto da 8 milioni di euro a stagione, con Cristiano Ronaldo che farebbe i salti di gioia nel ritrovare l’allenatore con cui è salito sul tetto d’Europa e del mondo per tre stagioni consecutive. Indipendentemente dai risultati ottenuti al termine della stagione, dunque, sembra che il destino di Maurizio Sarri sia segnato e la Juventus non è per nulla preoccupata dall’eventualità di dovergli pagare altri due anni di contratto a vuoto. Il nome di Zidane, tra l’altro, avrebbe allontanato l’ipotesi Pep Guardiola, allenatore spagnolo più volte accostato ai bianconeri, ma che guadagna esattamente il doppio di Zizou.

CALCIOMERCATO JUVENTUS: PER IL DOPO RONALDO C’È IL “NUOVO NEYMAR”

calciomercato juventus kaio jorge nuovo neymar

È duello di calciomercato tra Juventus e Real Madrid per Kaio Jorge, giovane attaccante brasiliano del Santos che in Brasile è considerato il “nuovo Neymar”. Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi, giungono conferme da El Mundo Deportivo sull’interesse bianconero per il 18enne che è fresco di gol al debutto con la prima squadra in Copa Libertadores. Alto 1,76 m, Kaio Jorge è dotato di una grande tecnica, ma si fa rispettare anche nel gioco aereo. In 10 presenze con la nazionale brasiliana Under 17, il classe 2002 ha messo a segno ben 6 reti.

Con un contratto in scadenza a dicembre 2021, Kaio Jorge ha una clausola rescissoria da 50 milioni di euro, sotto della quale il Santos non vuole scendere. La Juventus sa bene, però, di avere un attacco avanti con la carta d’identità. Cristiano Ronaldo, 36 anni, non può essere eterno e Gonzalo Higuain (33 anni a dicembre) sembra essere in calo atletico. L’interesse per il baby bomber del Santos rientra nella strategia di Agnelli che vuole assicurarsi i migliori prima che arrivino a costare 200 milioni diventando sostanzialmente inarrivabili.

NIKE, LE MAGLIE DEL BARCELLONA 2019/20

Attenzione però, da questa stagione potrebbe non essere più così: Nike ha rivoluzionato le maglie del Barcellona 2019 2020, ispirandosi alla storica maglia dei Vatreni.

Maglie Barcellona 2019 2020 | La divisa home

blaugrana indosseranno una divisa a scacchi, dal design del tutto innovativo, ispirato alla conformazione del quartiere Eixample di Barcellona (come la divisa away 2018/19). I suoi abitanti sono riconosciuti come elementi fondamentali del futuro della città, una zona del capoluogo catalano in cui la parola d’ordine è “creatività”. Guarda caso il vocabolo preferito di Messi e compagni anche sul campo.

Acquisto maglie a poco prezzo online,maglia Barcellona replica
personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

LA SVOLTA DI SARRI: ADDIO TREQUARTISTA, SI VA AVANTI SOLO COL TRIDENTE

sarri svolta tridente

Nelle ultime settimane Maurizio Sarri e il suo staff hanno preso alcune decisioni nette e decise per il finale di stagione, sia a livello di modulo sia di ruoli dei singoli. Il trequartista è stato definitivamente accantonato, vuoi per risultati non in linea con le aspettative vuoi per via delle caratteristiche dei giocatori utilizzati nel ruolo, con i quali li mister si è confrontato. Insomma, si andrà avanti stabilmente con il 4-3-3 modulo al quale Sarri era tornato con il rientro di Douglas Costa e che si può comunque applicare tramite altri elementi dell’attuale rosa.

Dagli ultimi allenamenti, infatti, sono emerse chiaramente alcune scelte, dalle quali non ci sarà il tempo di tornare indietro. Ramsey non può fare e non farà più il rifinitore, ma giocherà come da confronto con il mister, da mezzala destra alternandosi con Bentancur e il rientrante Khedira, mentre sul centrosinistra sarà ballottaggio tra Matuidi e Rabiot. Abbandonato l’esperimento trequartista, Bernardeschi non giocherà più nemmeno da mezzala: Sarri lo sta ora provando solo da attaccante esterno (prevalentemente destro). L’ex viola si alternerà sostanzialmente con Cuadrado, ormai ex terzino e attaccante destro titolare del tridente.

Sarri lascia Dybala libero come Hazard

Con il colombiano giocherà stabilmente Cristiano Ronaldo, mentre Dybala è in netto vantaggio su Higuain. La Joya sta sostanzialmente facendo il tuttocampista, il ruolo che aveva cucito per lui Allegri: libero di svariare e inventare, il numero 10 può così lasciare spazi anche per gli inserimenti delle mezzali. Il Pipa, invece, sarà impiegato quando ci sarà la necessità di dare più profondità all’azione e rimepire meglio l’area di rigore.

In difesa, invece, Danilo e De Sciglio si giocheranno sempre una maglia a destra, con l’ex Milan che all’occorrenza può dare il cambio ad Alex Sandro a sinistra. Al centro della difesa, per ora Bonucci e de Ligt rimangono i favoriti, ma appena Chiellini sarà al top, inevitabilmente l’olandese scenderà di gerarchie. A Rugani non resterà che aspettare e sperare.

PARATICI A CACCIA DI CENTROCAMPISTI PER SARRI: THIAGO ALCANTARA IN POLE

thiago alcantara sarri paratici

Paul Pogba ma non solo. La Juve è a caccia di centrocampisti più adatti ai dettami tattici di Maurizio Sarri per la prossima stagione. Il centrocampista francese è uno di quelli che valgono per tutte le stagioni e ogni tipo di utilizzo, ma il tecnico bianconero ha anche bisogno di palleggiatori che gli consentano di applicare quel gioco arioso che fin qui dalle parti di Torino si è visto molto di rado. Tra i primi obiettivi di Fabio Paratici, secondo quanto riferisce oggi Tuttosport, c’è anche Thiago Alcantara (QUI LA SCHEDA TECNICA), 28enne nazionale spagnolo attualmente al Bayern Monaco.

Già la scorsa estate il figlio di Mazinho, ex centrocampista di Lecce e Fiorentina, è stato accostato ai campioni d’Italia, ma in estate il trasferimento può essere più semplice. Thiago Alcantara ha un contratto in scadenza a giugno 2021 e poiché non ci sono intenzioni di rinnovo, il Bayern dovrà cederlo in estate per non perderlo a zero a partire da febbraio prossimo. I rapporti tra le due società sono ottimi e facendo anche leva sulla volontà del giocatore di cambiare aria, Paratici punterà ad avere un prezzo di favore dagli amici bavaresi.